Collezione Civica d'Arte di Palazzo Vittone

La Pinacoteca Civica di Pinerolo ha sede nel palazzo di Piazza Vittorio Veneto eretto nel 1740 dall’architetto Bernardo Vittone, per incarico di Re Carlo Emanuele III.

Nata ufficialmente nel 1978, la Collezione Civica d’Arte era in pratica già attiva da qualche anno grazie alle donazioni di numerosi artisti pinerolesi e non, ma non aveva fino ad allora trovato una sede esposistiva adeguata.

Questa venne quindi stabilita nella Cappella del Palazzo, appositamente restaurata, per poi essere successivamente ampliata nelle sale attigue. Fin dalla sua costituzione si è posta come frutto della collaborazione tra pubblico e volontariato.

Inoltre la Collezione Civica d’Arte non è finalizzata solo come esposizione permanente di opere, ma propone varie volte all’anno mostre temporanee dedicate ad artisti e movimenti particolarmente significativi dell’arte contemporanea.

Parallela all’attività espositiva, la Pinacoteca offre anche una documentazione scientifica sugli autori e sui temi cui dedica delle mostre, con i "Quaderni". Questi, caratterizzati da un estremo rigore filologico, offrono in generale l’edizione di documenti inediti, per cui si pongono come contributo importante anche per studi più ampi e scientificamente fondati.

L’attuale sistemazione della Raccolta d’Arte pinerolese vede esposte, all’interno della Cappella situata al piano terreno, opere dell’ottocento e del novecento con opere di artisti come Andrea Tavernier, Ettore May, Edoardo Galosso, Ernesto Bertea, Enrico Reycend, Lorenzo Delleani, Alfredo Beisone, Cesare Maggi, Felice Carena per i pittori mentre per le sculture troviamo opere di Luigi Aghemo, Piero Brolis e Giovanni Taverna.

Sempre al piano terreno, una lunga galleria accoglie opere di Michele Baretta, C. Ravera-Oneto, E. Colmo (Golia), U. Mastroianni, S. Cherchi, E. Treccani, M. Quaglino e F. Scroppo.

Al piano superiore, una sala dedicata alla "Donazione Pietro Santini" raccoglie oltre 100 dipinti di autori particolarmente significativi dell’ottocento e novecento soprattutto piemontese tra cui citiamo Carpanetto, Biscarra, Lupo, Vellan, Ciardi, Deabate e Valinotti.

Ultima per istituzione (1986), la sala dedicata all’ "Arte religiosa" che comprende opere di pittura, scultura e grafica (si citano tra gli autori Scorzelli, Borgna, Caffaro-Rore, Morando, Spazzapan, Tolomeo, Nastasio, Paschetto, Manfrini, Terracini, Bodini, Fazzini, Longaretti).

Questa sezione, catalogata nella "Raccolta Giovanni XXIII" e nella "Donazione Paolo VI", presenta anche un considerevole patrimonio di medaglie e placchette d’autore (Manzù, E. Greco, Manfrini, Calvelli) oltre ad opere di alto artigianato sacro con gli arredi provenienti dalla chiesa barocca di San Giuseppe.

Completano la dotazione della Collezione Civica d’Arte una ricca biblioteca ed il salone voltato, adibito a conferenze e ad ospitare le grandi mostre temporanee.

 

COLLEZIONE CIVICA D’ARTE DI PALAZZO VITTONE

Piazza Vittorio Veneto 8 - 10064 PINEROLO

Tel. 0121/76818 – 0121/396982 Fax 0121/374477

Orario di apertura Domenica 10.30 - 12.00 / 15.30 - 18.00

Durante le mostre temporanee aperto anche i giorni feriali in orario 15.30 - 18.00 (chiuso il lunedì)

Ingresso libero